Tossina botulinica BOTOX

Tossina botulinica BOTOX

Signora che si sottopone al Botox

La tossina botulinica viene utilizzata per eliminare efficacemente i segni del tempo ed è il trattamento ideale per uomini e donne che vogliono cancellare i segni della “stanchezza” del volto. Si possono correggere tutti quei segni ccome l’abbassamento del sopracciglio, le rughe frontali e quelle perioculari. Il “botox” nome commerciale col quale molti noi conoscono questo farmaco, svolge un’azione locale e limitata, e non fa altro che bloccare in maniera temporanea la contrattilità dei muscoli responsabili dei movimenti mimici, senza interferire però con altri eventuali trattamenti di ringiovanimento del viso, come ad esempio laser, peeling e filler.

Molte sono le informazioni da dare riguardo la tossina botulinica e qui di seguito andremo a dare ulteriori spiegazioni, fermo restando che tutte le prossime notizie non potranno e non dovranno sostituire un consulto medico specializzato.

Cos’è la tossina botulinica o “botox”?

La tossina botulinica è un farmaco utilizzato anche in altri ambiti medici, come ad esempio l’oculistica, ma dal 2004 il Ministero della Salute ne ha approvato l’utilizzo in campo estetico.

Il Botox è una neurotossina derivata dal batterio Clostridium botulinum, un organismo presente nell’ambiente naturale, in cui è ampiamente inattivo e non tossico. Utilizzato anche in altri ambiti medici, come ad esempio l’oculistica, dal 2004 il Ministero della Salute ne ha approvato l’utilizzo in campo estetico. I nomi commerciali della Tossina Botulinica di tipo “A” approvati in Italia per uso estetico sono Vistabex , Azzalure, Bocotoure.
Il trattamento deve essere effettuato da un chirurgo plastico, uno specialista in chirurgia maxillofacciale, un neurologo o un dermatologo che sono gli unici ad essere autorizzati da Ministero della Salute.
Il Clostridium Botulinum non fa altro che bloccare il rilascio dell’acetilcolina, una sostanza naturalmente prodotta dal nostro organismo, che regola la contrattiltà del muscolo, trasmettendogli gli stimoli inviati dal sistema nervoso. In sua assenza, per effetto del rilassamento muscolare, le cosiddette “rughe di espressione” dell’area trattata si distendono.

Tattamento botox in cosa consiste

La tossina botulinica iniettata arriva ad eliminare le cosiddette “linee di espressione” della parte superiore del volto (fronte, solco gabellare e regione perioculare), bloccando la contrattilità dei muscoli responsabili dei movimenti mimici. In quesot mmodo il viso acquista un aspetto più giovane e più rilassato, senza però arrivare a perdere la naturale espressività, mantenendo il risultato da tre a sei mesi.

Il primo trattamento può essere effettuato in concomitanza con la prima visita proprio a causa della sua semplicità di esecuzione. Esecuzione che non comporta dolore alcuno se non il lieve fastidio delle piccole punturine. La ripetizione periodica del trattamento, da effettuare prima che i muscoli riacquistino la normale motilità, svolge un’importante azione preventiva sulla formazione delle rughe della fronte e della regione perioculare.

A chi è consigliabile questo trattamento?

E’ un tipo di trattamento sempre più richiesto anche dagli uomini, i pazienti ovviamente sono di entrambe i sessi e presentano una o più delle seguenti caratteristiche:

• rughe frontali, interciliari, periorali
• zampe di gallina
• rughe e solchi glabellari (in mezzo alle sopracciglia)
• sopracciglio “abbassato”

Ci sono controindicazioni o effetti collaterali?

Le infiltrazioni di tossina botulinica sono sicure e donano risultati molto soddisfacenti, ovviamente il personale medico deve essere specializzato ed i farmaci utilizzati certificati. Nel nosro studio utilizziamo solo farmaci di alta gamma, autorizzati dal Ministero della Salute e di cui abbiamo studi clinici pubblicati.

Bisogna fare attenzione alle prestazioni offerte a basso costo, che generalmente comportano l’uso di tossina botulinica di incerta provenienza, che potrebbe essere potenzialmente pericolosa per la vostra salute. Il trattamento non ha controindicazioni specifiche legate all’età, bisogna escludere da tale metodica tutti i pazienti con problemi neuromuscolari.
L’unico vero effetto avverso è la ptosi o abbassamento della palpebra, comunque reversibile nel giro di 1 mese. Come per tutti i trattamenti iniettivi può comparire un livido nel punto di inoculazione, che si riassorbe nel giro di pochi giorni.

In persone predisposte, inoltre, non si possono escludere reazioni allergiche.

Come si svolge la prima visita?

Durante la visita il chirurgo plastico esaminerà il vostro volto, gli eventuali inestetismi presenti e le rughe “mimiche” perioculari e della fronte. Vi ascolterà in modo da capire le vostre aspettative e valutare se gli esiti delle infiltrazioni di tossina botulinica potranno soddisfarle, consigliando eventualmente interventi alternativi o complementari. Vi darà tutte le informazioni relative al trattamento, alla sua durata, e a come dovrete comportarvi nei giorni successivi.

La preparazione all’iniezione della tossina botulinica

Non si richiede alcuna preparazione specifica. Prima del trattamento con Botox è consigliabile aiutarsi con un peeling a base di acido glicolico, da effettuare una volta alla settimana per mantenere il viso fresco e riposato.

Come si svolge il trattamento?

Il trattamento può essere praticato lo stesso giorno della visita specialistica. Le iniezioni, con un ago molto sottile, sono realizzate senza anestesia, e richiedono meno di 20 minuti; inoltre non lasciando nessuna traccia visibile.
Gli effetti del Botulino iniziano a manifestarsi dopo 4-5 giorni dall’iniezione, raggiungono il massimo dell’efficacia dopo circa 2 settimane, rimangono costanti per circa 4 mesi per poi lentamente scomparire del tutto dopo circa 6 mesi, se non trattato nuovamente conulteriori infiltrazioni.

Il medico indicherà alcune norme da osservare nelle prime ore successive alla seduta, come, ad esempio, non toccare o massaggiare la parte trattata, non esporla a fonti di calore ecc.

Dopo la seduta ci saranno segni visibili sul viso?

Le iniezioni di tossina botulinica non lasciano alcuna cicatrice né segni visibili. In qualche paziente è possibile notare un lieve arrossamento transitorio nei punti di ingresso dell’ago. o in caso di capillari deboli piccolissimi lividi che scompaiono nel’arco di 2/3 giorni.

Come comportarsi nei giorni successivi?

Non ci sono limitazioni alle normali attività quotidiane, è opportuno però non sfregare o massaggiare la zona dove è stato iniettato il farmaco per 24 ore, e evitare di esporsi al sole o a fonti di calore eccessivo, che possono indurre la vasodilatazione.

 

Il risultato è immediato?

I primi risultati apprezzabili si notano entro la prima settimana, quando i muscoli responsabili delle rughe da espressione (“dinamiche”) cominciano a rilassarsi. Questo si deve al meccanismo di azione della tossina botulinica, che impedisce la contrattilità dei muscoli responsabili della mimica facciale distendendo le rughe e donando al viso un aspetto più giovane e risposato. L’effetto del “botox” è temporaneo, dopo circa 2 settimane l’effetto è in piena funzione e la durata può arrivare a 6 mesi.

Per informazioni puoi riempire il form qui in basso, scrivere a info@invistacenter.com o chiamare il numero 06 8200 3590

Per informazioni e appuntamenti usa i pulsanti qui in basso